fbpx

Dietro le quinte di un cantiere edile: le attrezzature 

La definizione di “cantiere”

Con il termine cantiere si intende qualunque luogo in cui si effettuano lavori edili o di ingegneria civile.

Rientrano quindi in questo termine quei luoghi in cui vengono effettuati qualsiasi tipologia di lavori di costruzione, manutenzione, riparazione, demolizione, conservazione, risanamento, ristrutturazione o equipaggiamento, la trasformazione, il rinnovamento o lo smantellamento di opere fisse, le opere stradali, ferroviarie, idrauliche, marittime, idroelettriche, il montaggio e lo smontaggio di elementi prefabbricati utilizzati per la realizzazione di lavori edili o di ingegneria civile.

Le attrezzature di cantiere

Nei cantieri edili, oltre alle cosiddette macchine pesanti, ovvero  macchine per le costruzioni, attrezzature per movimento terra, macchine per estrazione, carrelli elevatori e veicoli agricoli; occorrono anche attrezzature volte ad eseguire lavori di dettaglio. 

In particolare è possibile distinguere: 

Attrezzature manuali: che possono essere azionate direttamente dalla forza dell’operatore. Questa tipologia di attrezzo può essere costituita solitamente da un’impugnatura in legno o acciaio, in base alla loro funzione. 

In questa categoria rientrano attrezzi come piccoli, martelli, tenaglie, pennelli, chiavi, scalpelli, badili, frattazzi e cazzuole. 

Attrezzature elettriche: ovvero tutti quegli utensili che possono essere utilizzati solo quando sono collegati alla corrente elettrica. Tra queste vi sono: i trapani, i martelli, gli avvitatori, le seghe circolari, le smerigliatrici, le levigatrici, le fresatrici, le seghe, gli scanalatori ecc. Le attrezzature elettriche possono essere portatili cioè collocate su un piano o fisse banco da lavoro. Quando si utilizzano le attrezzature elettriche all’interno del cantiere, è importante controllare sempre che gli utensili usati sono a doppio isolamento e a bassa tensione e che non presentano alcun danno. 

Requisiti per le attrezzature

Durante i lavori in cantiere è fondamentale assicurare il buon funzionamento di questi attrezzi, cecando di evitare incidenti ed infortuni. A tal proposito bisogna non solo dotarsi delle attrezzature corrette sulla base dei compiti e dei lavori da svolgere, mettendo in atto tutte le procedure per salvaguardare la salute e la sicurezza dei lavoratori.

In particolarmente bisogna effettuare un controllo dei requisiti di resistenza e di idoneità delle attrezzature, accertandosi che gli utensili siano in buono stato, non deteriorati ed efficienti.

Inoltre è necessario che le attrezzature diano corredate non solo da informazioni tecniche con garanzia e libretto con le istruzioni per l’uso, ma devono essere presenti anche indicazioni precise riguardo la messa in funzione, l’utilizzo, il montaggio e le riparazioni. 

Pertanto, è chiaro quindi che per lavorare in massima sicurezza in un cantiere edile occorre una buona progettazione alla base anche relative alle attrezzature da utilizzare.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *